Chi sono

Inizio a disegnare a sei anni e ad otto frequento corsi di pittura.
A 13 faccio il mio primo tatuaggio, ovviamente con sistemi artigianali e su me stesso, e poi sugli amici. Durante il servizio militare in marina mi divido tra il disegnare ritratti di fidanzate e il realizzare tatuaggi.

Tatuo parecchie ancore e da lì la mia attenzione si sposta particolarmente sul tatuaggio.
Nel 92 acquisto la prima macchinetta e frequento uno studio di tatuaggi dove osservo un tatuatore all’opera e ne carpisco alcuni “segreti”, non solo nella realizzazione del tatuaggio, ma anche nella costruzione dei materiali che a quei tempi non erano in commercio.

Da allora seguo un percorso di scoperta e sperimentazione appassionandomi periodicamente ai diversi stili di tatuaggio. Quelli che più apprezzo sono il tradizionale, sia occidentale (old school e new school) che orientale, e attualmente la fusione di realistico, watercolor e geometrico.